Sapevi che il trattamento manipolativo osteopatico (OMT) può migliorare i sintomi del reflusso?

Premessa

La malattia da reflusso gastro esofageo (MRGE) è sempre più frequente.

In Grecia per esempio ne soffre una persona su due, in America è il disordine gastro-intestinale più frequente.

Chiunque ne soffra ne conosce i fastidiosissimi sintomi:

  • Rigurgito
  • Bruciore alla bocca dello stomaco
  • Tosse
  • Sibili
  • Sinusiti
  • Asma
  • Erosione dentale
  • Dolore al collo

Costi sanitari elevati ed effetti secondari dei farmaci usati stanno portando a ricercare alternative nella gestione di questa patologia.

Chi è stato coinvolto?

60 persone tra i 18 ed i 70 anni, con diagnosi di MRGE da parte di un gastro-enterologo confermata da gastroscopia, sono divise random (ossia in maniera casuale) in due gruppi.

Il primo gruppo riceve OMT (una singola tecnica per 5 minuti, in due sessioni), il secondo soltanto un contatto che mima il trattamento.


A distanza di una settimana è valutata la differenza nei sintomi da reflusso tramite questionario apposito (GerdQ test), oltre che nella mobilità cervicale e nella dolorabilità al contatto con la spinosa di C4.

Cos'è stato cercato?

I ricercatori studiano se il trattamento manipolativo osteopatico possa essere d’aiuto nel migliorare i sintomi del reflusso, oltre che migliorare la mobilità cervicale e la sua sensibilità alla pressione.

Cos'è stato visto?

Questo è il primo studio di questo tipo (randomized control trial) a dimostrare chiaramente gli effetti positivi sul breve periodo di una manipolazione osteopatica viscerale sui sintomi da reflusso gastro-esofageo.

Non solo, i risultati si ottengono nell’utilizzo in due volte di una singola tecnica per circa 5 minuti, un lasso di tempo veramente breve!

Perché ci interessa?

Questo studio è interessante sotto molti aspetti:

  • Si tratta di uno studio molto semplice ma ben condotto, il primo di questo tipo ad attestare l’efficacia nel breve periodo di un approccio osteopatico per i sintomi da reflusso, la mobilità cervicale e la sensibilità alla pressione di C4 (4° vertebra cervicale), molto spesso coinvolta in queste situazioni.
  • Il trattamento manipolativo osteopatico (OMT) si propone come un efficace approccio alternativo o complementare nella gestione dei sintomi del reflusso.
  • Il mal di collo può essere connesso a disordini digestivi, la possibilità di migliorare sia l’uno che l’altro diventa possibile se si considera un approccio globale come quello osteopatico!

Vuoi approfondire?

Trovi qui l’articolo completo