Sapevi che lavorare con tecniche di respirazione consente di ottenere benefici psicologici oltre che fisici?

Perché questo studio?

  • Sempre più il mondo medico ricerca alternative non farmacologiche alla gestione dello stress e della componente emotiva;
  • Uno stile di vita in cui viene prestata poca attenzione al proprio corpo rischia di far perdere gradualmente la capacità di gestione anche di elementi basilari come una corretta respirazione;
  • Studi recenti hanno osservato una alterazione dell’attenzione connessa a disfunzioni respiratorie in caso di demenza e disturbi del sonno in persone di qualsiasi età, bambini inclusi;
  • Mentre i benefici fisici di una corretta respirazione sono ampiamente conosciuti nel mondo medico (tra cui un miglioramento di disturbi respiratori, rinforzo addominale e miglioramento del mal di schiena), gli effetti a livello psicologico sono ancora oggetto di ricerca.

Chi è stato coinvolto?

40 volontari di entrambi i sessi (20 uomini e 20 donne) in età lavorativa, dopo adeguato screening fisico e psicologico.

Cos'è stato cercato?

I ricercatori hanno valutato l’impatto di un programma di 20 incontri di 30 minuti circa, durante 8 settimane, basato sulla respirazione sulle seguenti componenti:

  • Emozionale, attraverso l’utilizzo di un test chiamato PANAS dove ogni partecipante riferiva come si sia fosse sentito nella settimana passata riguardo a 20 diversi elementi;
  • Cognitiva, con un ulteriore test di mantenimento dell’attenzione chiamato Number Cancellation Test (NCT);
  • Livelli di cortisolo circolante, ormone direttamente connesso ai livelli di stress, attraverso l’analisi di campioni salivari.

Cos'è stato visto?

Alla fine delle 8 settimane di intervento, è stato visto che:

  • Il mantenimento dell’attenzione media era aumentato;
  • I livelli di cortisolo circolanti erano calati;
  • Il tono dell’umore nei partecipanti era significativamente migliorato (anche se non è stato stabilito quando sia avvenuto il cambiamento nelle 8 settimane).

Perché ci interessa?

Le tecniche di respirazione, conosciute anche come “respiro diaframmatico” o “respiro profondo”, risultano essere un ottimo allenamento capace di integrare mente e corpo nella gestione dello stress e di molte condizioni psicosomatiche.

Un miglioramento della componente emotiva, così come una riduzione di stress, ansia e depressione fanno tutti parte dei benefici di una corretta tecnica respiratoria, cui questo studio aggiunge anche un miglioramento dell’attenzione e dei livelli di cortisolo, ormone fondamentale nelle nostre reazioni di fronte ad eventi stressanti (fisici o psicologici).

Tieni in conto che l’esercizio era limitato a circa 30 minuti di lavoro, poco più di due volte a settimana.
Davvero poco, considerati i notevoli benefici ottenuti!

Vuoi approfondire?

Trovi qui l’articolo completo