fbpx

Sapevi che il trattamento osteopatico può influenzare positivamente battito cardiaco e saturazione di ossigeno nei tessuti dei nati pretermine?

Premessa

Nelle unità di terapia intensiva neonatale (NICU), i parametri di ossigenazione tissutale (SpO2) e battito cardiaco (HR) sono tra i più affidabili per determinare la risposta del neonato allo stress e le sue possibilità di sopravvivenza. Avere un impatto su questi parametri, quindi, consentirebbe un miglioramento della loro salute nel periodo di degenza in ospedale, e potenzialmente anche nella loro crescita e sviluppo neuro-psicologico.

Chi è stato coinvolto

96 neonati pretermine tra le 28 e le 36 settimane di età gestazionale della NICU dell’ospedale Buzzi (MI) sono stati divisi in due gruppi, il primo dove veniva somministrato trattamento manipolativo osteopatico (TMO), ed il secondo con tocco statico prolungato.

Cosa volevano capire

I ricercatori si sono domandati se il trattamento manipolativo osteopatico (TMO) potesse avere effetti positivi sui parametri di HR ed SpO2 nei neonati pretermine, comparato al semplice tocco.

Cosa è stato visto

Questo è il primo studio a dimostrare come 10 minuti di TMO nei neonati pretermine portino a:

  • Una riduzione della frequenza cardiaca;
  • Un aumento dei livelli di saturazione di ossigeno.

Perché ci interessa

Questo studio dimostra come, nel breve termine, vi sia una risposta neuro-fisiologica molto positiva del neonato al TMO, cosa non riscontrata con il tocco statico. I due tipi di tocco possono sembrare simili dall’esterno, ma la risposta organica che si genera risulta molto differente. Questo si traduce in un miglioramento dei parametri vitali del neonato, fondamentale vista la precarietà delle condizioni di salute dei pretermine ricoverati in una NICU.

Nonostante manchino ancora dati sul lungo termine, le ricerche finora condotte sembrano essere concordi: il TMO risulta una terapia sempre più sicura e valida nel supportare la salute dei nati pretermine.

Vuoi approfondire?

Trovi qui l’articolo completo

Torna su